Search
Tuesday, June 27, 2017 ..:: In Forma » Il sonno: la carica dell'uomo ::.. Register  Login
 Links Minimize


 Print   

 Sponsors Minimize

Copertina_Libro.jpg

 Print   

 IL SONNO: LA CARICA DELL'UOMO Minimize

IL SONNO: LA CARICA DELL'UOMO

  l sonno è per l’uomo ciò che la carica è per l’orologio. Credo che questa frase di Shopenhauer riassuma in modo sintetico ma, a mio avviso, estremamente efficace, la funzione fisiologica del sonno per gli animali in generale e per l’uomo in particolare. Come l’orologio senza carica si ferma, così l’uomo prima o poi si spegne, nel senso che si addormenta, anche in piedi o seduto. Ma sono anche fondamentali il numero di ore di sonno ogni 24 ore per ricaricare in modo completo le nostre batterie nervose.

Abbiamo provato tutti, e non solo chi soffre in modo cronico di insonnia, le spiacevoli conseguenze di una nottata in cui, per una ragione o per l’altra, non abbiamo dormito abbastanza: senso di stanchezza generale, irritabilità, difficoltà di concentrazione ecc. La causa è che non ci siamo “ricaricati” a sufficienza. E, in particolare, non è stato ricaricato a sufficienza il nostro sistema nervoso. Infatti, se tutti gli altri componenti del nostro sistema metabolico (muscolo scheletrico, ormonale, immunitario, digerente) possono rigenerarsi anche solo in condizione di riposo, il sistema nervoso può rigenerarsi in maniera sufficiente solo durante il sonno.

Infatti quando siamo svegli, anche in condizioni di riposo, i nostri sensi sono sempre attivi: vediamo, sentiamo, pensiamo ecc. e quindi consumiamo i neurotrasmettitori con cui le cellule nervose svolgono queste funzioni sensoriali. Possiamo chiudere gli occhi per far riposare il complesso delle funzioni visive; potremmo metterci i tappi nelle orecchie per ridurre gli stimoli verso il sistema uditivo; ma, finché siamo svegli, non possiamo evitare di pensare, e la parte cognitiva del nostro sistema nervoso è un consumatore di energia e di neurotrasmettitori, che devono essere continuamente prodotti dalle cellule neuronali, utilizzando gli amminoacidi presenti nel plasma sanguigno, e prodotti dal sistema digerente per trasformazione degli alimenti proteici.

Insufficiente numero di ore di sonno significa insufficiente produzione dei componenti di base delle cellule neuronali di trasmissione (tramite i neurotrasmettitori) degli impulsi necessari per svolgere le funzioni del sistema nervoso, e fra queste, in particolare, le funzioni della componente cognitiva del sistema nervoso, e cioè della mente. Secondo recenti studi scientifici, nei paesi industrializzati c’è la tendenza a alla diminuzione delle ore di sonno. Secondo un’indagine condotta dal National Sleep Awareness Roundtable degli Stati Uniti, il 35,3 % del campione che ha risposto al questionario ha dichiarato di dormire meno di 7 ore, che è quindi inferiore al numero di ore di sonno raccomandate per la completa ricarica dei nostri sistemi metabolici. Nel libro “sonno facile” potete trovare utili suggerimenti per aiutarvi a dormire le ore di sonno necessarie per ricaricare le vostre batterie nervose.

 Print   

 Dott. Graziano Ferrini Minimize

Dott. Graziano Ferrini
Fisioterapista
Trattamento di
Riabilitazione post operatoria e post traumatica
Assistenza domiciliare

 

Tel. 02-9818568 - 348-0500679

 Print   

Copyright (c) 2000-2006   Terms Of Use  Privacy Statement
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation